nutrizionista e psicologa alimentare

Dott.ssa Letizia Attanasio, Psicologa alimentare e Psicoterapeuta
Dott.ssa Martina Mangino, Dietista

La scelta della nostra collaborazione nasce da anni di esperienza e dal desiderio di offrire un programma alimentare realmente efficace, a chi si trova in lotta col cibo. Sappiamo che molte delle persone che seguono una dieta non riescono a portarla a termine, o una volta ottenuta la perdita di peso, ricadono in comportamenti alimentari scorretti. D’altra parte, chi segue un percorso psicologico, perché sa di avere delle difficoltà personali che si riversano sul cibo, ha spesso molta confusione su cosa e quanto mangiare, e segue un’alimentazione sbagliata.

Ciò suggerisce l’importanza di un percorso integrato, che offra indicazioni personalizzate sull’alimentazione corretta da seguire, e un sostegno psicologico specializzato, per poter cambiare stabilmente il proprio comportamento alimentare.

Percorso psico-alimentare

Obiettivi del percorso psicologico

Le difficoltà di seguire una dieta o di adottare un nuovo stile alimentare, una volta che la dieta è stata conclusa con successo, sono dovute ad ostacoli psicologici che interferiscono con un rapporto sereno ed equilibrato col cibo.

Il percorso psicologico ti permetterà di:

• diventare consapevole degli aspetti psicologici implicati nel tuo problema alimentare
• imparare a non utilizzare il cibo per gestire situazioni di stress e disagio emotivo
• riuscire a distinguere la fame emotiva dalle vere sensazioni di fame fisiologica
• imparare ad essere meno ossessionati dal cibo e a prenderti cura di te attraverso l’alimentazione
• affrontare positivamente le difficoltà e le frustrazioni che potrai incontrare nel programma di dimagrimento
• gestire i comportamenti scorretti legati all’ alimentazione, modificando stabilmente il tuo stile alimentare

Prima visita dietistica

La prima visita è fondamentale per l’inquadramento fisiopatologico della persona che richiede l’appuntamento e per l’individuazione del corretto trattamento dietetico per raggiungere in modo corretto l’obiettivo ponderale stabilito.

COSA BISOGNA PORTARE?
1. Prescrizione medica per visita specialistica. Se si richiede una dieta per patologia (obesità, malattia renali, malattie metaboliche, malattie gastrointestinali, ecc.), la dicitura corretta è: “si richiede terapia dietetica per…..obesità/insufficienza renale/ ipercolesterolemia (oppure altra diagnosi)”
2. Esami ematici di interesse nutrizionale recenti (glicemia, colesterolo totale, HDL, LDL, ecc.)

COSA SI FA DURANTE LA PRIMA VISITA?
• anamnesi generale del paziente
• anamnesi patologica famigliare (patologie di interesse nutrizionale)
• anamnesi patologica remota (malattie pregresse/croniche/ interventi o ricoveri subiti) e anamnesi patologica prossima (motivo principale della visita dietistica)

• valutazione dello stato nutrizionale
• definizione dell’obiettivo nutrizionale terapeutico
• discussione del programma nutrizionale terapeutico più idoneo (schema settimanale con esempio di distribuzione giornaliero grammato, o stesura di pratici consigli alimentari)
• elaborazione del piano dietetico personalizzato a seconda delle esigenze nutrizionali e allo stile di vita
• consegna del piano personalizzato
e programmazione della visita di controllo

Destinatari del programma psico-alimentare

Il percorso psico-alimentare proposto può esserti utile se:

• vuoi perdere peso e stare bene col tuo corpo, ristabilendo un senso di equilibrio psicofisico
• hai una relazione problematica col cibo, e vuoi imparare a prenderti cura di te attraverso l’alimentazione
• vuoi prevenire l’insorgenza di malattie connesse ad una cattiva alimentazione
• vuoi avviare un cambiamento stabile nel tempo, stabilendo un rapporto sano e benefico con il cibo

Modalità e tempi

La durata del programma psico-alimentare varia a seconda della complessità delle problematiche psicologiche connesse al comportamento alimentare, e in base ai chili che occorre perdere per una questione di salute e/o estetica.
Nei casi più semplici, 3-4 mesi possono essere sufficienti per ottenere una moderata perdita di peso, e avere un rapporto un po’ più sereno col cibo e con sé stessi.

Il percorso psico-alimentare prevede: una prima visita di inquadramento psicologico, e una prima visita dietistica, con un’accurata anamnesi alimentare e la realizzazione di una dieta personalizzata. La durata della prima visita dietistica e di quella psicologica è di circa 60 minuti. Il percorso procede con colloqui psicologici settimanali, e visite dietistiche di controllo ogni 4 settimane.

 

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a:

Dott.ssa Letizia Attanasio, Psicologa alimentare e Psicoterapeuta – tel. 3664146671

Dott.ssa Martina Mangino, Dietista – tel. 3664901272